Cosa Sapere del Salento

Tutti pazzi per le masserie del Salento

Qual è il successo delle masserie salentine? Perché negli ultimi anni l’attenzione verso queste strutture ricettive storiche è cresciuta così tanto? Secondo un sondaggio sottoposto agli ospiti di MasserieSalento.it il motivo principale (30%) che spinge un viaggiatore a prenotare un soggiorno in una masseria è la voglia di trascorrere del tempo rilassante nel verde e nella natura, senza rinunciare a tutti i conforts e servizi.

Si avverte sempre più il bisogno, quindi, di vivere a contatto con l’ambiente almeno per il tempo di una vacanza, per ricaricare le energie, staccare totalmente dagli stress quotidiani e dimenticare la città. Queste strutture così particolari, retaggio di un passato ricco di storia, tradizioni e cultura, si prestano benissimo nel ruolo di dispensatrici di “coccole”. Immerse nella natura della campagna salentina, tra ulivi, vigneti e agrumeti, lontano dalle città, le masserie sono diventate nel tempo strutture ricettive capaci di accontentare anche i turisti più esigenti. Oltre a piscine e ristoranti, al loro interno possono trovarsi anche centri benessere, fattorie con animali, centri di produzione agricola, laboratori di cucina e altri servizi su misura, tanto da non avvertire l’esigenza di uscire fuori, una volta lì.

Chi c’è stato, sa cosa significa immergersi nella cultura del posto: ogni masseria è un microcosmo, un viaggio a sè, un’esperienza unica, grazie alla storia che si respira dalle loro mura e che si impara a conoscere, vivendoci.

“Sono stata accolta nel migliore dei modi. I gestori mi hanno consigliato i luoghi più belli ed interessanti da vedere. E mi hanno fatto sentire in famiglia. Cercavo relax, mare bello e cibo ottimo e sano: le mie aspettative sono state più che soddisfatte” dichiara una degli ospiti di MasserieSalento.it

mg_3163-800x600

Ciò che spiazza gli ospiti di queste strutture (81%), è infatti il calore dei gestori e del personale. Quella dell’accoglienza e dell’ospitalità è una peculiarità della gente del sud, capace di far sentire a casa e mettere a proprio agio i visitatori, anche i più diffidenti, che, ad un certo punto, diventano parte di una grande famiglia, partecipando addirittura alla vita della masseria. Non si tratta infatti di semplici hotel ma di vere e proprie dimore dove sentirsi come a casa, nonostante i servizi siano di alto livello. Ci si può ritrovare così a pranzare o a cenare insieme ai proprietari e a disporre degli spazi, esterni e interni, per praticare sport o letture e rilassarsi sotto il sole o, ancora, prendere lezioni di cucina, equitazione, ecc.

Altro motivo che spinge a prenotare presso le masserie è la curiosità per questi posti (26%). Molta parte ha fatto, la moda, presso i vip, di trascorrere le vacanze in queste strutture tipiche: le paparazzate sulle riviste, i post sui social (vedi Madonna su Instagram questa estate), gli acquisti di masserie da parte di star hollywoodiane hanno destato ancora più curiosità sulle vacanze in masseria.

mg_5721-800x600

Sempre secondo l’indagine, chi prenota in masseria, chiaramente, lo fa perché ama anche il mare e le spiagge (23%), non disdegna l’aspetto enogastronomico (21%), è interessato a conoscere la storia e la cultura del posto, facendo visita ai borghi (19%). Mentre l’aspetto che meno interessa, è quello legato agli eventi e alle sagre (6%), proprio perché è un turismo più alla ricerca della tranquillità. Tutti concordi, o quasi, sul ritornare in Salento per le vacanze: ben il 95% risponde che prenoterà volentieri un’altra vacanza nella terra de “lu sule, lu mare, lu jentu”.

Possiamo pure chiamarla “Salento Terapia“, la formula della vacanza in masseria fatta di coccole, tanto verde, calda accoglienza e buon cibo: chi la sceglierà, non potrà più farne a meno ogni qualvolta ci sarà bisogno di disintossicarsi dallo stress.

Share

Lascia un commento